La montagna è una meta che riesce ad incantare in ogni periodo dell’anno. In estate con la sfavillante rigogliosità della natura, in inverno grazie alla neve che la ammanta candidamente.

Tra le Dolomiti di Brenta e la Cima Paganella, senza dimenticare le acque cristalline del Lago di Molveno, il territorio si caratterizza per la grande variabilità dei suoi paesaggi, oltre che per una particolare attenzione all’ospitalità che ritroviamo anche nel campo delle esperienze enogastronomiche.

Sono molte le proposte che permettono di godere dei sapori di questo angolo di Trentino, e alcune hanno una connotazione decisamente romantica: stiamo parlando infatti delle cene, al chiaro di luna, nei rifugi.

Mangiare al chiaro di luna ad alta quota

Dolomiti Paganella - Gusto ad alta quota
Gusto ad alta quota: il piacere di una cena romantica nei rifugi delle Dolomiti Paganella

La cena in rifugio è un’esperienza da concedersi almeno una volta durante le vacanze in montagna: una cena particolare e suggestiva al chiaro di luna può essere l’ingrediente speciale per una vacanza indimenticabile.

Ti aspettano un caminetto acceso e il caldo di ambienti semplici ma curati… E se c’è la luna piena e le stelle brillano sul bianco della neve, la magia è assicurata.

Il Rifugio La Montanara, sull’Altopiano di Pradel, con vista privilegiata sulle Dolomiti di Brenta, propone un’atmosfera di relax montano tipicamente alpino. Qui tutto è realizzato a mano: la pasta fatta in casa e la polenta sono preparate con ingredienti locali da mani sapienti che portano sulle tavole i profumi e i sapori di una volta.

La Casina Bruniol, immersa nel Parco Naturale Adamello Brenta, costruzione in legno e pietra che risale all’inizio del Novecento, è il luogo ideale dove fermarsi per un momento di piacere enogastronomico. Tra le delizie della Casina gli immancabili spätzle, i canederli, la carne salada o le grigliate. Poco distante, troviamo la Baita Pineta, un luogo ideale per una cena romantica. Cucina corposa e genuina, formaggi e salumi della zona, tortel di patate, taglieri misti con selezioni di formaggi e miele che renderanno la cena golosissima.

Queste baite si possono raggiungere con il gatto delle nevi, una soluzione che permette di cenare in quota e godersi, allo stesso tempo, il piacere di un trasferimento tra boschi innevati.. In alternativa, la salita con le ciaspole renderà l’esperienza ancora più originale e l’appetito sarà ampiamente soddisfatto!

Sapori in pista: mangiare sulla neve è possibile!

Dolomiti Paganella - Gusto ad alta quota
Gusto ad alta quota: la scoperta dei migliori sapori a due passi dalle piste delle Dolomiti Paganella

Se al piacere enogastronomico si vuole abbinare quello dello sport invernale, le Dolomiti Paganella offrono una vasta selezione di rifugi dove mangiare con qualità senza allontanarsi dalle piste.

Gli amanti dei panorami rimarranno incantati dalla vista a 360° che si ammira dal Rifugio La Roda, il più alto della Paganella Ski Area con i suoi 2.125 metri di quota, raggiungibile comodamente con gli impianti di risalita. Qui è d’obbligo una sosta per gustarsi il famoso “bombardino” con una vista sul Lago di Garda davvero d’autore.

Sul versante di Fai della Paganella troviamo il Rifugio Meriz, a 1.447 metri slm. Una struttura moderna e innovativa, ma sempre attenta ai materiali locali, dove gustare piatti preparati con fantasia e competenza dello chef: formaggi misti, crostini con trota, riso con asparagi e provola, bocconcini di manzo alla paprika, polenta di Storo e tanto altro ancora.

Al rifugio Dosso Larici si arriva sia sugli sci che con le ciaspole, e se dopo la cena ci si vuole fermare per la notte, le camere sono a disposizione per un pernottamento in quota.

Il Rifugio Dosson è il luogo ideale per le famiglie, un solarium esterno con vista Dolomiti di Brenta e una grande area gioco esterna per i più piccoli. Il Rifugio offre piatti della tradizione rivisti in chiave moderna.

Molto interessanti le proposte dello Chalet Forst e Paganella 2, ai prati di Gaggia, che oltre ai tradizionali piatti della cucina di zona abbinano anche ricette mediterranee in un incontro di culture e di territori. Direttamente sulle piste da sci incontriamo invece Baita Lovara, dove gustare con una sfiziosa pizza.

Il Rifugio Albi de MeZ è comodamente collegato dalla telecabina che da Andalo porta a Doss Pelà, è meta prediletta per chi vuole gustare i piatti trentini più tradizionali.

Con gli sci ai piedi o con le ciaspole si raggiungono lo Chalet Malga Terlaga, recentemente ristrutturato, e Malga Zambana, entrambi con vista Dolomiti di Brenta.

Qualunque sia la vostra idea di soggiorno e di vacanza, sapori e accoglienza d’autore non mancheranno mai nella natura delle Dolomiti Paganella!

Articolo a cura di Stefano Maria Meconi