Dolomiti Paganella, terra del relax per ogni gusto (ed esigenza)!

Abbandonarsi al più assoluto relax: piscine, saune, bio-saune, bagni turchi, idromassaggi e trattamenti personalizzati, rilassanti o rivitalizzanti, sono parte di una vacanza indimenticabile sull’Altopiano della Paganella.

Non vi è modo migliore per recuperare le energie e rimettere in sesto anima e corpo, che vivendo un soggiorno nei centri benessere all’interno dei confortevoli Hotel della zona. Sono ben 18.500 i posti letto in oltre 130 tra Hotel e Residence (di cui molti a gestione familiare), strutture con alti standard di qualità in grado di soddisfare ogni esigenza e budget. Dalle lussuose suites degli hotel 4 stelle sup ai Garnì, Residence e Campeggi. 

Wellness Dolomiti Paganella
Wellness ed esclusività ti aspettano ad Andalo, nel cuore delle Dolomiti Paganella

Oltre ai centri wellness all’interno delle strutture alberghiere, ad Andalo troviamo il Centro benessere Aqualn: 1.200 metri quadrati di Spa – tra le più grandi del Trentino – dove è possibile provare un ventaglio di esperienze e antichi rituali di benessere.

Non solo vasche idromassaggio, come da tradizione in questi casi, ma anche cabina a infrarossi, sauna finlandese, un pozzo freddo per le immersioni post-sauna, il percorso Kneipp (che unisce i benefici dell’idroterapia a quelli del movimento, da effettuarsi su un fondo di sassi di varie dimensioni) e il Vital Bar, una soluzione innovativa per un break a base di soft-drink e bevande che riequilibrano l’organismo.

All’Aqualn in molti non rinunciano all’Aufguss, tradizionale trattamento di origine nordeuropea, che si compone di un rituale attento: si versano acqua (o ghiaccio) e olii essenziali su delle pietre roventi, e il vapore viene diretto nella stanza con il movimento vorticoso di un asciugamano.

Wellness e relax non si conciliano però soltanto con il dolce far nulla e il Trentino lo sa benissimo! Per scoprire un territorio che è natura allo stato puro possiamo concederci infatti un itinerario con le ciaspole, approfittando di tracciati brevi o lunghi, nuovi o storici come il TRE-TRE, che da Fai della Paganella ci porta fino alla Selletta, a quasi duemila metri d’altezza.

Dolomiti Paganella ciaspole
Ciaspolata notturna: come scoprire la natura delle Dolomiti Paganella anche dopo il tramonto

Non solo diurna, ma anche notturna: la ciaspolata ci permette di scoprire i panorami e i sentieri della Paganella in ogni momento della giornata, grazie alle escursioni organizzate dalle guide alpine che ci porteranno ad affrontare i grandi cumuli di neve camminando con le racchette ai piedi.

Sapevi che la ciaspola è nata proprio in Trentino, intrecciando corde e pezzi di legno? E proprio in questo vasto e variegato territorio si tengono tantissime competizioni sportive che vedono protagoniste le racchette da neve.

I migliori percorsi per una ciaspolata in Paganella? Oltre alla già citata TRE-TRE, il sentiero Andalo – La Montanara oppure Il Pinguino, adatto anche ai più piccoli che parte dalla stazione della cabinovia di Prati di Gaggia, a 1300 metri.

Le Dolomiti Paganella sono la terra del relax e del divertimento all’aria aperta, e l’inverno è la stagione ideale per scoprirle!

Articolo a cura di Stefano Maria Meconi