Un po’ Marte, un po’ Lussemburgo. La regione delle Rocce rosse è uno dei luoghi più particolari d’Europa, dove lo sviluppo sostenibile ha assunto una funzione rinnovatrice

C’era una volta l’industria della siderurgia in Europa, frutto dell’enorme sviluppo industriale nato nel Regno Unito a cavallo tra Settecento e Ottocento e sopravvissuto a due guerre mondiali, oltre ovviamente all’avanzamento tecnologico.

È solo negli ultimi 30 anni, con l’incredibile ascesa del settore Terziario, che la siderurgia e in generale il settore industriale ha visto un progressivo declino in molte parti del Vecchio Continente. Il fenomeno ha riguardato ovviamente anche il Lussemburgo, un tempo nazione produttrice e ora maggiormente concentrata su logistica, servizi economico-finanziari e tecnologia.

Uno dei treni che permettono di visitare le Terre Rosse lussemburghesi

Esch-sur-Alzette è stata per molti anni una delle grandi capitali industriali d’Europa, una sorta di Taranto del centro-nord Europa. Qui nella zona Belval  gli altoforni, giorno dopo giorno, davano lavoro alle masse delle zone circostanti e costituivano un fenomenale traino dell’economia nazionale.

La zona, estesa per una superficie paragonabile a quella di 120 campi di calcio, è stata progressivamente abbandonata con lo spegnimento delle realtà produttive, con il risultato di aver lasciato dietro di sé una distesa enorme di fabbriche, cunicoli, scavi e gallerie che servivano per estrarre le “terre rosse” che danno il nome alla regione di Minett.

Un vero e proprio parco divertimenti su scala gigante, un monumento al modernariato industriale la cui cultura produttiva è stata integrata in un enorme progetto di riconversione. Dalle industrie alle abitazioni, dalle fornaci ai campus universitari e ai centri commerciali, passando per ambienti museali, installazioni per bambini e percorsi da seguire in mountain bike.

Scoprite la Minett-Tour! Si tratta di un progetto straordinario, che ha pochi eguali in Europa. Per scoprirlo è bene partire da Fond-de-Gras, un parco ferroviario-industriale nel quale si può rivivere l’epopea della produzione di massa in Lussemburgo.

Un’esperienza di viaggio adatta a tutte le età

Una nuova identità, quella della regione delle Terres Rouges, diffusa anche attraverso l’integrazione dell’offerta universitaria. Lo hanno deciso alcune delle città più importanti del Lussemburgo (Esch-sur-Alzette, Differdange e Dudelange), costruendo complessi moderni e funzionali dove gli studenti possono partecipare a progetti e corsi di studio che arricchiscono l’offerta di studio del paese. L’Università del Lussemburgo ha aperto un nuovo campus a Belval proprio nel 2015, insieme alla Rockhal, una sala concerti dove si esibiscono annualmente star di livello internazionale e artisti locali.

A Bettembourg si consiglia, soprattutto alle famiglie, una visita al Parc Merveilleux (il Parco Meraviglioso) dove i bambini potranno ammirare coccodrilli, serpenti e scimmie, mentre a Rumelange le vecchie miniere sono state trasformate in attrazioni sotterranee, con locomotive che sparano fiamme per il divertimento – in tutta sicurezza – di grandi e piccini.

I più attivi – di ogni età – potranno divertirsi attraverso i vari percorsi del RedRock Mountain Bike Trail. Lunghi ognuno tra i 25 e i 35 km e classificati per difficoltà secondo la scala tedesca attualmente in vigore (che va da S1 a S2+, in ordine crescente), i percorsi possono essere affrontati in uno o più giorni a seconda del proprio grado di preparazione. Un totale di 165 km di divertimento su due ruote, dove il passato industriale del Lussemburgo è ora attrazione turistica a 360 gradi, grazie a progetti di conservazione e trasformazione in riserve naturali.

Chi ama gli eventi tematici non potrà che partecipare alla Fête des Hauts-fourneaux di Esch-sur-Alzette, dove gli altiforni fungono da cornice a concerti, sfilate di moda, appuntamenti artistici e scientifici oltre che esibizioni dei più grandi musicisti mondiali e maratone di street art.

Il Lussemburgo è un paese dalle mille bellezze. Scoprilo grazie a Luxair, la compagnia aerea di bandiera che ogni giorno garantisce i collegamenti tra il paese e l’Italia con voli diretti ed economici da Roma, Milano, Napoli, Venezia e numerose altre destinazioni piccole e grandi del Bel Paese.