Il mondo del turismo è in continuo fermento, e negli ultimi anni sono sempre più i viaggiatori che, nel mondo, decidono di partire alla volta di nuove (e vecchie) destinazioni.

Nel 2015, in particolare, sono stati oltre un miliardo i viaggiatori che hanno scelto di trascorrere alcuni giorni in viaggio, preferendo in modo particolare l’Europa.

In questo senso, l’Italia è risultata essere il quarto paese europeo (dopo Spagna, Francia e Regno Unito) per numero di arrivi, e il quinto al mondo, con l’aggiunta degli Stati Uniti d’America che guidano questa classifica.

In particolare, il Bel Paese è riuscito a catalizzare l’attenzione degli amanti della cultura, dell’arte e dell’enogastronomia, ma non solo. Nel 2017, infatti, l’Italia ha guidato la classifica mondiale del turismo sportivo, con un 45% di viaggiatori che ha scelto una modalità di vacanza attiva nella penisola.

Cosa si intende per vacanza attiva o sportiva in Italia? È difficile non immaginare le innumerevoli potenzialità che il nostro paese ha da offrire: montagne da scalare, colline da percorrere in bicicletta, spiagge e mari dove concedersi al nuoto o al windsurf, trekking urbano: c’è davvero l’imbarazzo della scelta!

È per promuovere il turismo attivo che è nato il World Sport Tourism Show, la cui seconda edizione si terrà a Malpensa Fiere, a Busto Arsizio (non lontano dall’Aeroporto internazionale di Milano-Malpensa) dal 27 al 30 settembre 2018.

In questa seconda edizione, il focus sarà rivolto al mondo del turismo attivo e sostenibile, dunque a tutte quelle attività che si possono fare durante una vacanza e che includono sia la voglia di viaggiare che quella di muoversi, indipendentemente dalle proprie possibilità.

Infatti, WST nasce anche per dare alle persone con difficoltà o impedimenti motori la possibilità di comprendere e scoprire un mondo di viaggi su misura, senza rinunciare al piacere di una vacanza, facendolo però con i propri ritmi, in maniera agevole e facile.

Non solo una fiera di settore che parla a operatori e destinazioni turistiche, perché World Sport Tourism Show è soprattutto rivolta al viaggiatore stesso che, durante questi quattro giorni, potrà sentirsi pienamente partecipante di una manifestazione con decine di appuntamenti tematici, attività sportive e manifestazioni, oltre a convegni e momenti di approfondimento.

Tra gli appuntamenti più curiosi e da scoprire, la dimostrazione della schola d’arme che metterà in scena le antiche tecniche di battaglia medievale, il Wheelchair GP e tutti i vari tornei, dal biliardino alle freccette.

Per scoprire il programma completo della manifestazione è possibile consultare il sito ufficiale.