Immagina per un momento di trascorrere le tue giornate immerso in una natura iconica, tra un mare cristallino e le spiagge più belle dei Caraibi. Immagina pure di vivere delle grandi emozioni, tra mete disegnate su misura per tutta la famiglia, eleganti edifici coloniali, una gastronomia da sogno. Ora apri gli occhi: questo luogo esiste davvero. La Repubblica Dominicana, una delle mete d’eccellenza del Mar dei Caraibi, condivide con la confinante Haiti il territorio dell’isola di Hispaniola, la prima ad essere scoperta da Cristoforo Colombo nei suoi viaggi “verso le Indie”.

Una meta calda e accogliente, sicura e adatta per passare – insieme ai più piccoli – una vacanza piacevole, rilassante ma anche di scoperta. Ce lo dimostra una delle sue località turistiche più rinomate, Punta Cana, dove molte strutture turistiche, così come i luoghi di attrazione, sono stati studiati con un’attenzione specifica verso il pubblico delle famiglie.

Bellissimo, ad esempio, il Manati Park, un parco faunistico nel quale vivono ben 150 specie diverse di animali: delfini, lamantini, leoni marini, cavalli, varie specie di uccelli dalle cromie da sogno come pappagalli e tucani, senza dimenticare i cacatua. Non solo guardare, perché in questo parco si “tocca” con mano la bellezza della natura, e nelle grandi piscine i più piccoli possono anche nuotare con i delfini, i giocolieri del mare.

Sempre a Punta Cana non può mancare una visita allo Scape Park oppure al Punta Cana Ecological Foundation, luoghi dedicati alla tutela della natura e al rispetto della biodiversità, una tematica molto attuale negli ultimi anni. Dove alloggiare? C’è davvero l’imbarazzo della scelta! Ma se questa includerà i più piccoli, allora la risposta sarà sicuramente il Nickelodeon Hotels & Resorts Punta Cana, proprio “a casa” di Spongebob e dei suoi amici di Bikini Bottom, il magico mondo sottomarino che incolla i bambini alla TV. Non mancano però tante proposte a tema “Green & Water”, come il Barcelo Bavaro che ospita un parco acquatico e uno a tema piratesco, il Melia Tropical con le attrazioni a tema Flinstone e il Grand Memories Splash, con il parco acquatico.

Spostandoci verso la capitale della Repubblica Dominicana, Santo Domingo, il divertimento e la voglia di scoperta assume una rilevanza culturale maggiore. Qui l’esplorazione si fa in trenino, in bicicletta o con il Trikke, un curioso mezzo a tre ruote ecologico e divertente. Il tutto per scoprire la bella zona coloniale della città, ma anche i quartieri moderni, dove l’architettura è tipicamente occidentale. Per chi vuole vivere un’esperienza magica, infine, si può scegliere il giro in carrozza lungo i luoghi di Cristoforo Colombo. Cacao, natura tropicale, storia e divertimenti si incontrano nelle tante proposte turistiche della città, dalla Kah Kow Experience al Museo infantil Trampolin, fino al Parco Los Tres Ojos, dove ammirare antichissime pitture rupestri.

Se il viaggio è lungo e ci permette di continuare ad esplorare, la nostra attenzione si rivolge verso Samanà e Puerto Plata, due mete davvero ricche di suggestioni. Nella prima possiamo lasciarci conquistare dall’idilliaca natura del Parque Nacional Los Haitises, un luogo così bello e dalla natura misteriosa che è servito come location ideale per girare i film della saga “Pirati dei Caraibi”. Nella seconda, oltre ai parchi nazionali (imperdibile quello del Choco) non possiamo perdere l’opportunità di visitare il Museo dell’Ambra. Questa pietra è famosa poiché riesce a intrappolare antichissimi reperti fossili, dagli insetti alle ossa di animali estinti da intere epoche. Ecco perché il luogo è utile anche per capire meglio l’evoluzione della flora e della fauna caraibica, in particolare rispetto all’estinzione dei dinosauri.

Repubblica Dominicana, una meta per tutte le età e per tutti i gusti, da vivere in famiglia.

Articolo a cura di Stefano Maria Meconi