È l’appuntamento più atteso dell’autunno ai Castelli Romani, che giunge nel 2018 alla sua 94esima edizione e anche per quest’anno promette di essere un evento dai grandi numeri.

È la Sagra dell’Uva di Marino, cittadina alle porte di Roma, che dal 1925 diede inizio ad una tradizione che si è mantenuta inalterata fino ad oggi. Una tradizione che mette in mostra le grandi eccellenze vinicole del territorio, considerato tra le maggiori zone di produzione in Italia di bianchi e rossi di primo livello.

Ogni anno sono tantissime le persone che affollano la città di Marino in occasione della Sagra dell’Uva, e altrettante saranno quest’anno dal 4 al 7 ottobre (queste le date della manifestazione).

Tante le conferme rispetto alle precedenti edizioni, come il programma di eventi estremamente ricco e capace di soddisfare le esigenze di tutti i visitatori. Un programma che raggiunge il culmine la sera di lunedì 8 ottobre con il concerto de Le Vibrazioni in Via Beata Rosa Venerini. Il concerto chiude la Sagra dell’Uva di Marino e, al tempo stesso, conclude il Summer Tour della band, rappresentando un momento imperdibile all’interno della sagra.

Nel corso della Sagra dell’Uva, come negli scorsi anni ampio spazio viene dato a degustazioni di prodotti tipici e del Vino di Marino, ma anche cortei storici ed altre iniziative collaterali.

Oltre alle numerose conferme, sono tante anche le novità introdotte per l’edizione 2018, come quella dell’introduzione di un ticket d’ingresso nella zona dell’evento che sarà valido nella sola giornata di domenica 7 ottobre dalle ore 9.30 alle 18.30 e che ha il costo di 3 euro.

Una scelta operata per consentire una migliore gestione del flusso di visitatori, consentendo a ciascuno di vivere la Sagra dell’Uva comodamente e senza pensieri, assaporando un buon calice di vino dei Castelli Romani e lasciandosi avvolgere dall’atmosfera di allegria, convivialità e divertimento che è da sempre caratteristica peculiare della manifestazione.