Cosa c’è di più bello che camminare o pedalare nella natura, soprattutto quando è splendida come in Baviera? Ciclabili e sentieri escursionistici adatti anche ai più piccoli conducono alla scoperta di paesaggi sempre diversi e regalano “avventure” indimenticabili!

In Baviera la natura è estremamente ricca e variegata. La sua biodiversità viene protetta con impegno e lungimiranza, che fanno della regione un’oasi verde in cui ambiente, tradizione e modernità convivono in perfetto equilibrio.

In battello nell’oasi naturale Weltenburger Enge

Fra Weltenburg e Kelheim (vicino a Regensburg, l’antica Ratisbona romana) si trova la riserva naturale Weltenburger Enge: le gole rocciose del Danubio sono un vero spettacolo della natura, con il grande fiume che scorre fra pareti ricche di grotte ed anfratti, e guglie alte fino a 40 metri.

A creare le gole, però, non fu il Danubio, che circa 5 milioni di anni or sono scorreva ben più a nord, ma un suo affluente a cui il Danubio si unì “solo” durante la glaciazione Riss (150.000 anni fa), quando il suo corso si spostò verso sud occupando il letto attuale.

Renate Schweiger
Renate Schweiger, capitano dei battelli in servizio sul Danubio nella regione del Parco Naturale dell’Altmühltal ©www.bayern.by – Peter von Felbert

Fra le “avventure” da non perdere vi sono sicuramente le gite in battello sul Danubio da Kelheim a Weltenburg, l’ideale per ammirare la straordinaria bellezza del paesaggio da una prospettiva diversa. Lo spettacolo è sempre emozionante, ci conferma Renate Schweiger, oggi capitano della “flotta bianca” in servizio sul Danubio e sul canale Main-Donau-Kanal. La passione che ancor giovanissima l’ha spinta a intraprendere la carriera professionale per la navigazione interna è anche una tradizione di famiglia: “I miei genitori mi hanno sempre portato con loro, fin da quando ero piccola. Quando tornavo da scuola mi dicevano: lascia lo zaino e sali in battello”.

Il fiume scorre fra rocce imponenti incorniciate dal verde dei boschi, creando un paesaggio dalla bellezza mozzafiato. Il tragitto in battello si conclude all’abbazia benedettina Kloster Weltenburg, fondata nel 600 e trasformata in un capolavoro del Barocco bavarese nella prima metà del 1700, quando i fratelli Asam, celebri artisti dell’epoca, ne realizzarono anche la sfarzosa chiesa. Molto apprezzato, però, è anche un altro “capolavoro” dell’abbazia: la Weltenburger Barock Dunkel, l’ottima birra scura prodotta in loco secondo un’antichissima ricetta e considerata una delle migliori del mondo… provare per credere!

 Kloster Weltenburg
Abbazia benedettina Kloster Weltenburg ©www.bayern.by – Peter von Felbert

Jurassic Park: un salto nel passato

Chi da piccolo non è rimasto affascinato dai fossili e dalla storia dei dinosauri? Il Parco Naturale dell’Altmühltal è come una finestra aperta sul Giurassico: la zona, infatti, è ricchissima di fossili che consentono di farsi un’idea di come fosse la vita sulla Terra 140 milioni di anni fa, fra giganteschi dinosauri ed enormi coccodrilli. Nei musei della regione si possono ammirare anche fossili molto rari come quello del cucciolo di dinosauro “Xaveropterus”, del giovane sauro predatore “Juravenator starki” e del rarissimo “Archaeopteryx” dalle caratteristiche di uccello e di rettile.

Una curiosità: nel parco vi sono alcune cave di pietra in cui è possibile andare alla ricerca di fossili. Ammoniti, libellule, piantine… le pietre calcaree stratificate sono facili da aprire, e non di rado si viene ripagati dall’emozione di trovare (e portarsi a casa!) un piccolo fossile!

Alcune di queste cave si trovano lungo la Ciclabile dell’Altmühl (Altmühltal Radweg), un percorso piano e facile, particolarmente adatto alle famiglie. Seguendo il corso del fiume Altmühl per 166 km da Gunzenhausen a Kelheim fra campi e faggete, speroni rocciosi dalle forme bizzarre e prati costellati di ginepri, si incontra un’infinità di interessanti punti di sosta: un tratto di fiume per un’allegra gita in canoa, un parco-avventura con le passerelle di funi, una grotta che cela un mondo fatto di stalattiti e stalagmiti, o ancora musei interattivi e coinvolgenti…

Mühlheim
In cerca di fossili nella cava di Mühlheim © Naturpark Altmühltal

Ma torniamo al Giurassico: sapevate che in quell’era lontana il Parco Naturale dell’Altmühltal era coperto da una laguna tropicale? Muti testimoni di quell’antica realtà sono proprio i fossili: se molti sono esposti nelle sale dei prestigiosi musei paleontologici del Parco, moltissimi aspettano ancora di essere riportati alla luce nelle cave di pietra. Nell’attesa di nuove scoperte, però, è possibile farsi un’idea più precisa del mondo del Giurassico nel parco dei dinosauri “Dinosaurier Museum Altmühltal” di Denkendorf, che presenta anche 70 ricostruzioni a grandezza naturale degli animali dell’epoca!

Burg Prunn
La Ciclabile dell’Altmühl ai piedi del castello feudale Burg Prunn © Naturpark Altmühltal

Per ulteriori informazioni sul Parco Naturale dell’Altmühltal fai clic su www.naturpark-altmuehltal.de

Per ulteriori informazioni sulle vacanze attive in Baviera fai clic qui oppure iscriviti alla nostra newsletter in italiano, che viene spedita quattro volte l’anno.

Mariateresa Scionti