Passeggiando tra i monumenti e i giardini di Valencia, la bella città spagnola che affaccia sul Mediterraneo, sicuramente il tempo vola via veloce, fino ad arrivare in un istante all’ora di pranzo o di cena.

Per bloccare subito l’appetito e farlo senza rinunciare al sapore, la cucina valenciana mette a disposizione degli affamatissimi turisti uno dei suoi piatti più celebri, le tapas. La tapa (il cui nome deriva dal verbo “tapar”, coprire) è lo spuntino per definizione, da consumare in piedi o seduti lungo le location più belle di Valencia.

Per ogni stagione e per ogni gusto c’è la tapa giusta. La città è soprattutto famosa per i suoi piatti a base di pesce, con ingredienti tipici della zona, come nel caso della clóchina valenciana, un mitile molto simile alla cozza che viene consumato tra maggio e agosto (“i mesi senza R”, per dirla come i locali). Più semplice invece godere del ricco sapore dell’esgarraet, l’insalata tipica della città che si prepara con merluzzo, peperoni arrosto e una salsina di aglio e olio d’oliva.

Tipicamente valenciana è anche la preparazione delle patatas bravas, ovvero le patatine fritte che vengono accompagnate dalla salsa piccante. Molto buona anche la Titaina, tipica nel quartiere del Cabanyal, che viene realizzata con pomodoro, cipolla, pepe, aglio e alcuni pinoli.

Se il gusto ci ha conquistati già, la domanda ora è un’altra: dove possiamo gustare queste imperdibili tapas? Non c’è di che preoccuparsi: un piatto tipico non può che avere tante varianti e, di conseguenza, anche tanti luoghi dove gustarlo.

Non lontano da Cabanyal troviamo Casa Montaña, un bel locale dove, tra le tante tapas, possiamo gustare il Michirones (stufato di fagioli), i peperoncini farciti o le crocchette di merluzzo. Il tutto da bagnare con una ricca selezioni di vini della Comunità Valenciana e non solo.

San Valero
Sapori di mare al Mercado de San Valero, Valencia

Location moderna e flessibile, il Convent Carmen occupa gli spazi di un ex complesso religioso ora riconvertito in spazio espositivo, centro conferenze, arena concertistica e un giardino nel quale trovare un mercato gastronomico dove acquistare le specialità della buona tavola.

Sempre in fatto di mercati, quello di San Valero nella zona “trendy” di Ruzafa ospita dieci stand che propongono una ricca selezione di ricette tipiche della Spagna mediterranea con sottofondo di live musicali e attività anche per i più piccoli, ideali per una vacanza in famiglia.

Pesce fresco, ma anche salumi e formaggi al Colmado de la Lola, dove poter gustare merluzzo, crocchette, ricci di mare ma anche le prelibate ostriche, servite freschissime agli avventori in una location unica del centro storico di Valencia.

Al ristorante MiCub le tapas si affiancano agli hamburger preparati con ingredienti gourmet, mentre tra il Mercado de Colon e il Mercado Central la proposta enogastronomica è tutta a base di ingredienti di giornata.

Sea Saffron
Salumi, formaggi e delizie varie per delle tapas da acquolina in bocca

Freschezza e bontà al Central Bar, il punto di ritrovo preferito nel Mercado Central, la cui cucina è gestita dal celebre chef Ricard Camarena, che utilizza gli stessi ingredienti in vendita nel mercato. Sempre entro il perimetro del mercato, vale la pena anche fermarsi alla Charcutería Amparo per gustare l’ottimo prosciutto spagnolo e le salsicce, oppure da Salazonarte per provare le tante varietà di olive in vendita.

La proposta di taperias a Valencia non finisce certo qui: Rausell, Zacarías, Taberna la Sénia, Casa Isabel sono solo alcuni dei ritrovi più frequentati da locali e turisti, frequentatissimi e per i quali è consigliata la prenotazione.

Qualunque sia la vostra scelta di location, scegliete le tapas, per carpire il vero gusto di Valencia a tavola!

Articolo a cura di Stefano Maria Meconi