Il Portogallo  lascia sempre un senso di intensa meraviglia, sospeso tra passato e presente. Una terra antica, una bella terra, terra di cultura. Nella vita, nulla esclude di trovarsi a transitarvi solo per una notte o poco più, tra uno scalo aereo e l’altro. Anche in questo caso la personalità dei luoghi esercita il suo fascino magnetico, fortissimo, benché fugace. Lisbona, la capitale lusitana, dal cielo terso e la brezza gentile, ne è il più classico degli esempi. 

Una cosa da tenere bene a mente quando si ha molto poco tempo da trascorrere in una bellissima città come questa, è quella di non commettere errori nella scelta dei luoghi destinati al riposo e alla ristorazione. Disponendo di poche cartucce, vanno utilizzate in modo strategico, e in ciò siamo aiutati dalla vicinanza dell’aeroporto al centro abitato.  Dove passare la notte è il primo e solido ancoraggio, affinché una tappa “mordi e fuggi” di un viaggio più ampio, si converta in un bel ricordo e in un arrivederci (con più tempo a disposizione!). La prima esigenza da soddisfare è trovare una soluzione che dia dei servizi comodi ed efficaci.

Lisbona_ Stazione Oriente
Stazione Oriente

SCALO A LISBONA: DOVE DORMIRE

A soli quindici minuti a piedi da Praça do Comercio (la piazza più nota della città), si trovano i Lis apartments, molto gradevoli e funzionali, da preferire ad un hotel, specialmente se si viaggia con la famiglia. La gestione organizza il transfert andata e ritorno dall’aeroporto e la possibilità di fare una colazione buona e genuina (portata a domicilio dal fattorino), prima di ripartire verso… nuovi lidi.

SCALO A LISBONA: DOVE MANGIARE

Il secondo elemento da “centrare” è il ristorante per la sera. Non sono ammessi passi falsi, avendo questa volta una sola chance, e per tale motivo la scelta deve essere oculata. Sulla fascinosa Praça do Comercio, cullata dal fiume Tago e da una generale atmosfera di grande tranquillità, si trova il ristorante Casa Lisboa, che offre eleganti spazi interni e un bel dehors sulla piazza.  Il menu, organizzato dal giovane Chef Luis Gaspar,  è eccellente, e fa riferimento ai piatti tipici di Lisbona, basati sulla carne e sul pesce.

SCALO A LISBONA: COSA VEDERE 

SCALO DI UNA NOTTE

Prima del calar del sole, si può fare un salto nel quartiere di Belem, la zona di Lisbona verso la foce del Tago. Al di là degli importanti palazzi e dei musei dell’area, che richiedono tempo ed energie, si può invece osservare e visitare la cinquecentesca Torre di Belem,  immersa nel Tago, e perdersi nelle delicatezze della migliore pasticceria di Lisbona,  Pastéis de Belém,  dove assaggiare i pastel de nata, dolcetti tipici di pasta sfoglia con crema e cannella. A pochi passi, il monastero dos Jeronimos, imponente edificio realizzato nel XVI secolo, le cui decorazioni   sembrare avvolgerlo in trine e merletti.

Per altri spunti sulla serata, leggi “Scalo a Lisbona per una notte…

Praça do Comercio
Praça do Comercio

SCALO DI GIORNO

Se lo scalo a Lisbona è durante il giorno e si hanno a disposizione poche ore,  si può tranquillamente prendere un taxi  verso il centro commerciale Vasco da Gama e il Parco delle Nazioni a 10 minuti dall’areoporto, spendendo circa 6-7 €. Il taxi costeggia la Stazione Oriente. La struttura, progettata dall’architetto spagnolo Santiago Calatrav, venne terminata nel 1998 per poter essere utilizzata come parte dell’Expo ’98 nel Parco delle Nazioni. Questo è il cuore pulsante della Lisbona moderna: avveniristiche costruzioni e l’acquario più ammirato d’Europa.

Lisbona: Parco delle Nazioni
Lisbona: Parco delle Nazioni

Info: Ente del turismo del Portogallo; Ente del turismo di Lisbona

Continua a leggere su Voicesearch.travel “Scalo a Lisbona per una notte…